Categorie     Recensioni

hund-wiese-zeckenZecche nei cani

Scritto secondo le più recenti informazioni e standard professionali e controllato settimanalmente per l'attualità.
Aggiornato: 30.03.2020

Con la stagione calda,  ricomincia nei boschi, nei prati e nei giardini anche la stagione delle zecche. In questo articolo potete leggere [fatti interessanti sulle zecche], conoscere il ciclo di vita dei parassiti, la specie di zecche più comune in Italia e dove si diffondono questi parassiti. L'[infestazione da zecche nei cani] varia da animale ad animale; a volte i parassiti si attaccano alla testa o al viso, a volte al collo o alla spalla. Leggi cosa fare se noti una zecca nel tuo cane e come rimuoverla. Le [malattie e i sintomi dopo un morso di zecca] spesso variano molto. Spieghiamo gli agenti patogeni più comuni e il decorso delle singole malattie trasmesse dalle zecche. Infine, risponderemo alle domande più importanti: Esiste una [efficace profilassi delle zecche] e [posso proteggere il mio cane dalle zecche?]

Prodotto presentato in questo articolo tecnico:
Peticare petAnimal Protect 2161
Protezione dalle zecche Spot-On contro acari e zecche

wissenwertes-ueber-die-zeckeFatti interessanti sulla zecca

Biologicamente parlando, la zecca è un aracnide. Si nutre di sangue umano o animale ed è quindi classificato come parassita. Mentre il morso è quasi impercettibile, le conseguenze di un morso di zecca possono essere alquanto spiacevoli. Per questo motivo, i proprietari di animali dovrebbero conoscere tutto ciò che è importante per la zecca, la sua presenza in Italia, il suo ciclo di vita e i luoghi in cui la zecca vive.

Il ciclo di vita della zecca e le sue fasi di sviluppo

  1. Fase di sviluppo: fase larvale
    L'animale madre depone le uova fecondate e la zecca è una larva bianca, che può crescere fino a 0,5 millimetri di dimensione. In questa fase di sviluppo, la larva della zecca ha esattamente 3 paia di zampe. Se prende il suo primo pasto di sangue in questa fase, gli crescerà un quarto paio di gambe.
  2. Stadio di sviluppo: Ninfa
    Le ninfe raggiungono una dimensione fino a 2 millimetri. Il loro corpo brilla da bianco a trasparente. Dopo aver assunto il secondo pasto di sangue, la zecca matura fino allo stadio adulto.
  3. Fase di sviluppo: zecca adulta
    In questa fase, le zecche adulte si concentrano sulla loro riproduzione. Le zecche maschio muoiono dopo l'accoppiamento, le femmine dopo aver deposto le uova. Tuttavia, hanno bisogno di un altro pasto di sangue per deporre le uova.

Le specie di zecche più comuni in Italia

Anche se spesso si parla de LA zecca, gli aracnidi si differenziano per le loro diverse specie, la loro comparsa e la loro pericolosità come fattori scatenanti di malattie. In totale, ci sono circa 15 specie di zecche in Italia - vi presentiamo di seguito le più importanti.

  • La zecca dei boschi
    Questa specie di zecca è la più diffusa in Italia. Causa la maggior parte dei morsi negli esseri umani e negli animali. La zecca dei boschi può crescere fino a 11 millimetri di dimensione e vive principalmente nei boschi, nelle brughiere, nei giardini e nei parchi. Si riconosce da uno scudo nero che copre tutto il corpo dei maschi, ma solo una piccola parte della femmina. La zecca può trasmettere numerose malattie infettive come la FSME o la malattia di Lyme.

    der-gemeine-holzbock
  • La zecca della pecora (Dermacentor marginatus)
    Questa specie di zecca - come suggerisce il nome - vive spesso nelle vicinanze di pascoli ovini e caprini. Vive principalmente nel nord Italia nel clima mite delle foreste. Le zecche delle pecore adulte si attaccano a pecore e bovini, ma anche ai cani. Sono riconoscibili da un colorato scudo posteriore con disegni, che brilla dal marrone rossastro al blu ed è intervallato da linee bianche. Questa specie di zecca può contribuire alla diffusione della febbre Q o della babesiosi.
    schafzecke
  • La zecca alluvionale (Dermacentur reticulatus)
    Questa specie di zecca si trova principalmente in aree densamente boscose. È il più comune portatore di malaria canina, che è mortale per i cani. Questa zecca ha un disegno molto evidente di colore bruno-rossastro, bianco e nero sul suo scudo.
    auwaldzecke
  • La zecca del riccio
    Come suggerisce il nome, la zecca del riccio di solito infesta i ricci. Ma si attacca anche a cani, gatti, volpi, cavalli e umani. La zecca riccio spesso trasmette la malattia di Lyme e la febbre da morso di zecca.

    igelzecke
  • La zecca del cane 
    Questa specie di zecca vive nelle regioni meridionali dell'Europa perché richiede una temperatura media di 25°C - 30°C. Tuttavia, la zecca del cane viene spesso portata in giro per mezzo dei bagagli, soprattutto durante le vacanze, e può sopravvivere in questo paese anche d'estate. Tra le più importanti malattie dei cani che questa zecca trasmette sono l'ehrlichiosi e la babesiosi.
    braune-hundezecke
  • La zecca Hyalomma
    In passato questa zecca viveva principalmente nell'Europa meridionale, in Asia e in Africa e pertanto non è stata ancora studiata a fondo dei ricercatori. Tuttavia, è stato scoperta ed avvistata in Italia nel 2018. La più grande differenza rispetto alle specie domestiche di zecche è che non cadono sul loro ospite, ma in realtà li inseguono. Può trasportare agenti patogeni gravi, che possono portare ad esempio allo scoppio della febbre petecchiale.hyalomma-zecke

La distribuzione delle specie di zecche in Italia

L'alta stagione per le zecche è in primavera e in autunno. Durante questi mesi, i proprietari di animali domestici dovrebbero cercare i parassiti nel loro cane in modo particolarmente accurato dopo una passeggiata. Gli aracnidi si trovano in tutta Italia, ma ogni anno vengono redatte nuove mappe con aree a rischio per la trasmissione di specifiche malattie. Diventano attivi da circa 7 gradi Celsius e possono infettare i cani. Se le temperature sono inferiori, soprattutto in primavera e nel tardo autunno, c'è solo un basso rischio di essere morsi da una zecca.

zeckenbefall-beim-hunsL'infestazione di zecche nei cani

Le zecche possono mordere in modo molto evidente e chiaramente visibile sul volto dell'animale oppure possono nascondersi nella pelliccia. Durante le lunghe passeggiate, la maggior parte dei cani si reca quasi ogni giorno in un terreno abitato da zecche e quindi corre il rischio permanente di essere infestato dalle zecche.

Dove si infettano spesso i cani con le zecche?

Le zecche vivono prevalentemente ai margini dei boschi e nelle radure delle foreste, ma anche sulle rive dei fiumi, nei parchi cittadini, nei prati e nelle zone rivierasche dei laghi balneabili. In realtà ovunque i cani amano vagare e scoprire il sottobosco.

Un hotspot per le zecche è anche il vostro giardino. Statisticamente, circa il 40% dei morsi di zecca avviene nel giardino privato. Le zecche non compaiono quasi mai sulla grande superficie del prato, perché raramente si muovono più di un metro in direzione orizzontale. Tendono a mettersi sulla cima di un alto filo d'erba e ad aspettare lì finché non passa un ospite adatto.

Altri posti per le zecche in giardino sono:

  • Tra cataste di legno
  • Su pali di recinzione
  • In cespugli e siepi
  • Su cumuli di compost
  • In aiuole fitte
  • Nella compostiera
  • Nei vasi da fiori sulla terrazza

Poiché quasi tutti questi punti sono presenti in un giardino, i proprietari di cani difficilmente possono evitare che il loro cane venga attaccato dalle zecche.

Cosa fare in caso di morso di zecca sul cane?

Dovreste controllare il vostro animale ogni sera o idealmente dopo ogni passeggiata e avere sempre a portata di mano il forcipe delle zecche. Vale la pena essere veloci, per proteggere il vostro cane dalla trasmissione di malattie pericolose. I virus della TBE si trovano nelle ghiandole salivari delle zecche e vengono quindi trasmessi direttamente durante il morso. Tuttavia, la maggior parte degli altri agenti patogeni si trova nell'intestino della zecca e si attiva solo quando la zecca succhia il sangue. Poi hanno bisogno di circa 16-24 ore prima di entrare nel flusso sanguigno dell'animale. Se le zecche vengono rimosse in anticipo, la trasmissione non può più avvenire. Prima si rimuove la zecca, meglio è.

Suggerimento:
Nei giorni successivi e anche settimane dopo la puntura di zecca, si prega di prestare attenzione all'eventuale sviluppo di sintomi generali della malattia e, in caso affermativo, consultare immediatamente il veterinario.

Dove sono i morsi di zecca sul cane?

In generale, le zecche possono rimanere bloccate ovunque, ma ci sono alcuni punti preferiti che si dovrebbero cercare in modo particolarmente approfondito. Mentre le zecche negli esseri umani di solito prima vagano sulla pelle per trovare un posto caldo e umido, le zecche nei cani si mettono a proprio agio dove sono cadute. Questo accade più spesso sulla testa, sul collo e sulle spalle.

Come si possono rimuovere completamente le zecche?

Per la rimozione delle zecche dal vostro cane, non è necessario andare dal veterinario, ma potete usare pinze speciali per zecche o pinzette. Questi vanno sempre messi nel bagaglio, anche quando si è in vacanza. Per rimuovere la zecca, esporre prima l'area di pelle interessata spingendo il pelo di lato. Una volta esposta la zecca, le pinzette o il forcipe per zecche devono essere posizionati il più vicino possibile alla pelle, in modo che il corpo della zecca non venga schiacciato.

Le zecche hanno un barbiglio sul loro tronco di suzione, in modo da poter offrire una certa resistenza quando vengono tirate fuori. Con un leggero movimento di torsione e trazione, tuttavia, la zecca può essere rimossa rapidamente. Prendetevi il vostro tempo e togliete la zecca lentamente, non a scatti. Se una parte della zecca non può essere rimossa, non importa. Sarà gradualmente espulsa dalla pelle.

zeckenbiss-beim-hundPericolo morso di zecca: Malattie e sintomi

Il morso della zecca in sé non è né pericoloso né particolarmente doloroso per il cane. Il vero pericolo deriva dalle malattie che questi parassiti possono trasmettere. Di seguito abbiamo stilato un elenco compatto delle malattie più comuni.

Quali malattie sono trasmesse dalle zecche?

  • Babesiosi
    La babesiosi si verifica principalmente nella regione del Mediterraneo - quindi fate attenzione quando siete in vacanza con il vostro cane. I sintomi includono affaticamento, febbre e dolore muscolare. I parassiti distruggono i globuli rossi, che spesso portano alla morte dell'animale. La malattia è simile alla malaria umana, ed è per questo che la babesiosi è chiamata anche malaria canina.
  • Malattia di Lyme
    In Italia, la malattia di Lyme è una malattia estiva diffusa trasmessa dalle zecche. I batteri hanno una forma a spirale e ci sono diverse sottospecie, che non sono tutte ugualmente pericolose. È disponibile una vaccinazione contro tre specie di Borrelia. I batteri si diffondono nel corpo circa 16-24 ore dopo il morso della zecca e attaccano principalmente le articolazioni, ma possono anche penetrare negli organi e nel sistema nervoso. I sintomi appaiono non specificamente circa 4-6 settimane dopo il morso. Il cane è febbricitante, non ha appetito e un arrossamento a forma di anello si diffonde intorno al punto del morso. Il cane comincia a zoppicare. Il veterinario può facilmente effettuare la diagnosi con un test rapido e avviare le contromisure appropriate.
  • Anaplasmosi
    L'anaplasmosi può verificarsi in tutta Europa ed è trasmessa dalla comune zecca del bosco. La malattia ha di solito un decorso lieve con sintomi non specifici come stanchezza, svogliatezza e zoppia. Se si verificano infezioni parallele, il quadro clinico può peggiorare.
  • Ehrlichiosi
    Il rischio di sviluppare l'ehrlichiosi è particolarmente elevato nella regione mediterranea. Se viaggiate con il vostro cane nel sud dell'Europa, dovete stare particolarmente attenti quando camminate. I batteri attaccano i globuli bianchi e causano gravi malattie. Una reazione rapida ai primi sintomi della malattia, come febbre, perdita di appetito, gonfiore dei linfonodi e spasmi muscolari, è importante affinché la malattia possa essere trattata con antibiotici nella sua fase acuta. Successivamente diventa cronica e la terapia è possibile solo in misura limitata.
  • TBE
    Nell'uomo, il virus del TBE causa gravi danni neurologici, che si verificano meno frequentemente nei cani. Tuttavia, se ciò si verifica, la malattia è solitamente fatale nei cani.

Profilassi delle zecche: come posso proteggere il mio cane?

Quando esci per una passeggiata, il tuo cane non vorrà a camminare solo su sentieri lastricati. È difficile tenerlo lontano dalle zone pericolose in modo permanente. Tuttavia, ci sono due modi efficaci per proteggere il vostro cane dall'infestazione da zecche o dagli effetti collaterali dannosi.

  1. Repellente per zecche
    Ci sono già buoni repellenti per zecche sul mercato che proteggono i cani dall'attacco delle zecche. Tra questi il prodotto petAnimal Protect 2161 di Peticare, un repellente naturale e altamente efficace contro zecche, acari e pulci. Il prodotto è composto al 100% da principi attivi vegetali. petAnimal Protect 2161 offre una protezione duratura anche dopo il bagno o il nuoto. È adatto a tutte le razze e a tutti i tipi di pelo e può essere già usato anche nei cuccioli. Il prodotto ha un effetto deterrente sulla pelle dell'animale, così che le zecche perdono interesse a morderlo. Lo Spot-On può essere applicato selettivamente sulla pelle dell'animale, viene assorbito dall'organismo e si diffonde in modo uniforme. L'infestazione è impedita fin dall'inizio da questo repellente per zecche. Uno studio della Stiftung Warentest ha confermato l'efficacia degli Spot-On in generale nel respingere le zecche.

  1. Vaccinazioni
    Un'altra misura precauzionale per proteggere il cane dagli effetti tardivi di un morso di zecca è la vaccinazione contro la malattia di Lyme. In Germania circa una zecca su tre è infetta da borrelia. I proprietari notano i primi sintomi come febbre, stanchezza e gambe zoppicanti. Nel successivo decorso della malattia, gli organi sono infettati. Se una zecca infetta succhia sangue dal cane, gli anticorpi raggiungono l'intestino della zecca, dove i batteri si immobilizzano.

Suggerimento:
La vaccinazione può proteggere il cane dalla borreliosi batterica, ma non dalla malattia virale TBE. Pertanto la migliore profilassi è quella di evitare il morso con un repellente per zecche fin dall'inizio. 

Informazioni specialistiche dettagliate su altri argomenti:
[Prurito nei cani: come fermarlo in modo rapido e affidabile]
[La mosca nera e il dolce prurito dei cavalli]